null
null
null
null

Max Ionata 4tet

A saturday meeting

Il jazz è la fonte della sua ispirazione, anche se la musica l’ha attraversata tutta per arrivare alla sorgente.
Il quartetto è una formazione che ha amato sin dagli inizi e lo vive divertendosi e crescendo ancora in esso. Come in una famiglia comprensiva e perspicace, con i suoi attuali compagni ha un’intesa da “lettura del pensiero, fondamentale per suonare jazz”.
Max Ionata è lontano dalle scene da più di un anno, come tutti gli artisti a causa della pandemia, ma il suo pubblico e la critica lo stavano con ansia aspettando, per la sua natura umana e artistica che lo ha sempre contraddistinto: un coinvolgente entusiasmo ironico e avvolgente, come se fosse sempre la prima volta.
E così non delude il messaggio contenuto nel suo concerto: un semplice e amichevole “incontriamoci sabato” e divertiamoci, come se non fosse successo nulla.

Componenti

Max Ionata | sax
Luca Mannutza | pianoforte
Marcello Di Leonardo | batteria
Daniele Sorrentino | contrabbasso

Brani suonati

  1. Kumico | di M. Ionata
  2. Social call
  3. Oblivion
  4. The black hole | di M. Ionata
  5. Mr. G.T. | di M. Ionata
  6. When we were one
  7. Fuchsia swing song