Immaginary Places



Paolo Recchia sax

Luca Mannutza piano

Giuseppe Romagnoli doublebass

Nicola Angelucci drums



“Imaginary Place” è pensato come un luogo immaginario e di condivisione di un tessuto jazzistico comune che passa attraverso il vestito musicale di ognuno di noi, con l’obiettivo di fondere la matrice

melodica con quella ritmica. E’un album live generoso con alla base un profondo desiderio di rispetto reciproco e

condivisione dell'amore per questa musica. Il lavoro è composto da brani originali e standard della tradizione jazzistica. Alcune di queste composizioni appartengono a musicisti che ammiro profondamente, che hanno avuto un’influenza

diretta sul mio modo di suonare e continua fonte di ispirazione sotto il profilo armonico, melodico e ritmico.

Voglio esprimere la mia più profonda gratitudine e sinceri ringraziamenti a:

- mia moglie Arianna per essere stata al mio fianco per la realizzazione di questo lavoro

- all'incredibile generosità e abilità artistica dei musicisti che si sono uniti a me in questo progetto

- al bellissimo lavoro audio e video del regista e ingegnere delsuono Lorenzo Vella della Birdbox Records.

11 visualizzazioni0 commenti